Ultimamente non sto leggendo molto quindi non mi sento di poter usare il famoso modo di dire “Non giudicare un libro dalla copertina”.

 Però oggi ho comprato una pizza surgelata e insomma…
image

Cos’è sto schifo?
image

La delusione mi ha fatto pensare alla storia dei libri, allora mi sono detto, non giudichiamola prima di averla messa in forno ed infatti…
image

La gioia!
La bellezza!
La sorpresa!!!
image

Come dici? Ma a me? Sì, certo, ci sono solo io qua…
Certo che ti trovo bellissima…
Hai ragione… scusa se prima non avevo capito che, no.
Dovevo lasciarti il tuo tempo…
image

Sì, sì che lo voglio!
Ma qua?
Adesso???
Io e te?
Davvero?
POSSIAMO FARLO??
Per me è la prima volta con una pi…
image

image

Oh mio dio che sogno!
Che esperienza!
image

Svegliarsi al tuo fianco sarà…
image

No. No! No!!! Nooo!!! Ti prego!
image

NON MI LASCIAREEE!!!
image

Niente. È fatta.
Andata.
Anche lei. Come tutte.
Non mi resta che tirare avanti.
image

Ehi, ma, cosa c’è qui?
image

image

image

L’AMORE TRIONFA SEMPRE SULLA PIZZA E SULL’ODIO!!!
image

Credo manchi uno zero a quella cifra, altrimenti il pargolo ha grossi problemi. Il tuo pene invece sta benone.
Anonymous

Tumblr è quel posto magico dove se la tua amica scrive sbagliato il peso del figlio tutti cercano di accertarsi delle sue condizioni senza tralasciare però i complimenti al tuo pene. Vi voglio del gran bene a tutti.

La mia ex compagna di banco delle superiori ha avuto il suo primo bambino. Sono quelle cose che ti fanno capire che il tempo passa, la gente cresce, si accasa, si sistema, prende decisioni importanti. Insomma un po’ mi ha fatto riflettere, forse dovrei mettere la testa a posto pure io. Ad una foto del pargolo ha aggiunto “È nato lunedì, pesa 3,65kg ed è lungo 51cm!”.
Le ho scritto “Wow! Quasi come il mio pene!”.
No, neanche oggi è un buon giorno per diventare grandi.

oggi in ufficio ho commesso un piccolo errore del tutto perdonabile ma non per il sig. Herpers che ha pensato bene di chiamare per lamentarsi vivacemente e non sapete quanto tempo mi è costato riuscire a correggere e cambiare dappertutto il nome del rompicoglioni in questione solo per vendicarmi un po’, però adesso sono soddisfatto e spero lo sia anche lei sig. Herpes.

Volevo scrivere una storia riguardo una realtà parallela dove le persone al posto del cuore hanno un muffin e se due si incontrano e amano poi decidono di donarselo reciprocamente quindi si aprono il petto e lo estraggono ed alcuni ce l’hanno al cioccolato, altri al mirtillo, altri banana e noccioline, tutto molto romantico del tipo “che bello lo hai tenuto caldo per me” “sì, invece il tuo già ha un morso” “eh lo so ma poi era celiaca” e insomma ero lì concentrato per cercare di dare un senso a tutte queste metafore quando ho capito che non avevo realmente voglia di scrivere nulla, volevo solo un muffin. Così sono uscito dall’ufficio e ne ho comprato uno. Ora mentre lo mangio capisco molte cose. Ad esempio io so di non avere un cazzo da insegnare e preferisco dire solo stronzate ma oggi credo di aver imparato un’importante lezione. Ovvero che conviene alzare il culo per andare e prendere ciò che dentro di noi desideriamo davvero. Perché ne vale la pena.
Se si tratta di un muffin.
Se si tratta di aprire il petto ad un’altra persona e divorargli il cuore non so, ci devo pensare. Magari con un po’ di ketchup come salsa ma poi no sono vegetariano dai.

sai quando hai una canzone fissa in testa e continui a pensarci e dici che prima o poi la ascolti però non trovi mai il tempo finché ecco che la fai andare, te la godi e finalmente ti passa, non ci pensi più, te ne liberi, ecco, fanculo con le persone non funziona così.

bene, prima che subentri il mio cervello allora, a tramutare tutto questo in razionale, possiamo convenire sul fatto che sei dannatamente bella, ma così tanto che vorrei non fosse necessario difendersi.

come quando da piccolo i miei genitori mi chiesero se volevo un mago alla mia festa di compleanno e io dissi no voglio un ninja e loro dissero ok e alla festa non si vide nessuno era davvero un ninja bravissimo.

Il lavoro perfetto non esiste, tocca inventarselo.

- Zoo di Vienna buongiorno, posso esserle utile?
- Sì pronto salve, chiamo per quel lavoro da…
- Ancora lei? Le abbiamo detto di non chiamare mai più!
- Ma io sarei perfetto per fare…
- Come glielo devo dire che non esiste nessuna figura professionale da “Coccolatore di pancini rosa dei cucciolotti piccolini”, deve smetterla o passeremo per vie legali!
- LEI NON FERMERÀ I MIEI SOGNI!!!

la vita è troppo breve per aspettare che sia anche pronto il caffè.